Air Italy, i lavoratori a Malpensa: "Il governo sapeva, avevamo lanciato molti allarmi"

"Da oltre un anno come sindacati scioperavamo e richiedevamo un incontro con il management di Air Italy e con il ministero dello Sviluppo Economico. Richieste ripetute che si sono rivelate vane". Così il coordinatore di Uiltrasporti per gli assistenti di volo Rosario Cacciuottolo - a Malpensa con i lavoratori Air Italy che manifestano - ricorda come per mesi le organizzazioni "abbiano segnalato le inadempienze al piano industriale della proprietà". "Il fatto che si siano ricordati di noi solo un'ora dopo la messa a terra della flotta è vergognoso", rincara Gianluca Griffo, della Rsa aziendale, che però invita adesso l'esecutivo ad ascoltare i lavoratori: "Deve provare ad arrivare all'interruzione della messa in liquidazione di Air Italy". Questo passaggio garantirebbe più tempo per eventuali trattative ma, soprattutto, l'erogazione di ammortizzatori sociali ad oggi preclusi ai dipendenti della compagnia. Intanto fra slogan e cortei in aeroporto, c'è chi ha deciso di dormire davanti all'area check-in: "Non me ne andrò finché non avrò risposte", racconta un assistente di volo.
 
di Andrea Lattanzi

Gli altri video di Economia