Casalgrande: l'ordinanza vieta di mangiare in strada, multati 5 giovani

«Un erbazzone ciascuno, mangiato in macchina, ci è costato 250 euro. Assurdo» si sono lamentati quattro ragazzi e una ragazza tra i 19 e i 21 anni che li avevano comprati prima dell’alba al Forno del Borgo di via Reverberi 37 a Salvaterra, fermandosi poi poco più in là, al numero 44, a loro dire senza uscire dall’auto, sotto le finestre di una delle famiglie che da anni fanno i conti con assembramenti in piena notte formati da frotte di giovani che si fermano per un pezzo di erbazzone, di ritorno dalle serate del weekend. Multe staccate perché l'ordinanza anti-schiamazzi prevede che lì non si possa sostare di notte, come ricorda il sindaco di Casalgrande Giuseppe Daviddi

Gli altri video di Cronaca locale