Paga il "riscatto" ma non le restituiscono i gioielli rubati: due nomadi arrestati per estorsione

REGGIO EMILIA. Si è trasformata in detective, per riavere auto, orologi e gioielli che le erano stati rubati l'estate scorsa mentre era in vacanza, ma i soldi pagati per il "riscatto" sono svaniti, senza che le venisse restituita la refurtiva. Dopo aver preso contatto con due sinti residenti al campo nomadi di via Strozzi, una donna reggiana ha consegnato loro 15mila euro in una busta, ma non ha avuto nulla in cambio. Così si è rivolta alla polizia che, dopo un'indagine durata due settimane, ha arrestato i due con l'accusa di estorsione e ricettazione. Nel video i due sinti vengono portati in carcere dai poliziotti

Gli altri video di Cronaca locale