Reggio Emilia, inneggia ad Allah e prende a calci la prefettura: espulso

REGGIO EMILIA  Si è messo a pregare ubriaco in strada, in via San Pietro Martire, sferrando poi un calcio al portone laterale della prefettura ineggiando ad Allah e inveendo contro le forze dell'ordine. Protagonista uno marocchino di 36 anni espulso ieri per la quarta volta e accompagnato  al Cie di Torino vista la deriva fondamentalista, ora in attesa di espulsione dall'Italia

Gli altri video di Cronaca locale