Reggio Emilia, protesta dei conducenti autobus di Cna: "Siamo gli invisibili"

REGGIO EMILIA. Autobus e pullman parcheggiati davanti a cartelli recanti scritte come "Fateci lavorare", "Siamo gli invisibili". Conducenti con mascherina calcata sul viso e braccia incrociate. Così è andata in scena la protesta dei conducenti di autobus di Cna. "Non lavoriamo da tre mesi - spiega Paolo Gaspari, portavoce dei conducenti e titolare della Gaspari Viaggi - e non lavoreremo fino al 2021. Abbiamo bisogno di denaro a fondo perduto, ma non per un mese, per dieci mesi. E che le tasse siano spostate di un anno. Vogliamo rientrare nella filiera del turismo".

Gli altri video di Cronaca locale