Reggio Emilia: tre arresti per omicidi di mafia 25 anni dopo gli attentati

REGGIO EMILIA  La Polizia di Stato di Reggio Emilia ha eseguito tre misure cautelari emesse dal Gip di Bologna per tre persone, definite esponenti di spicco della 'Ndrangheta. L'indagine è su due omidici commessi nel 1992 nel Reggiano, in cui rimasero vittime il 33enne Nicola Vasapollo e il 35enne Giuseppe Ruggiero, nell'ambito di una feroce guerra di mafia combattuta tra Calabria e Nord Italia. È l'operazione 'Aemilia 1992', presentata dal procuratore capo dell'antimafia di Bologna, Giuseppe Amato insieme al questore di Reggio Emilia Isabella Fusiello e al capo della squadra mobile Guglielmo Battisti L'ARTICOLO

Gli altri video di Cronaca locale