Coronavirus, così la Cina ha (probabilmente) evitato centinaia di migliaia di infezioni

Bruce Aylward, un esperto dell'Organizzazione Mondiale della Sanità che dirige una missione congiunta Oms-Cina, si è detto entusiasta delle misure di contenimento che il governo cinese ha attuato nei confronti del nuovo coronavirus. Nonostante sui social network, nelle ultime settimane, numerosi utenti di questo Paese abbiano denunciato i provvedimenti talvolta rudi che minavano le libertà individuali dei cittadini di Wuhan, epicentro della nuova malattia infettiva, Aylward sostiene che le misure adottate dalla Cina costituiscono, al momento, un esempio di successo nella lotta al virus.
 
In Cina, dove sono poco più di 2660 i morti per Covid-19, di cui gran parte nella provincia dello Hubei di cui è capoluogo Wuhan, l'epidemia ha raggiunto il picco tra il 23 gennaio e il 2 febbario scorsi. Lo ha affermato Tedros Adhanom Ghebreyesus, direttore generale dell'Oms, che ha anche sottolineato come da allora,proprio in Cina, "il numero giornaliero di nuovi contagi sia costantemente diminuito".

Gli altri video di Mondo