Mauritania, il deserto avanza implacabile, la gente scappa e cerca nelle città o altrove una vita migliore

La Mauritania è grande tre volte l’Italia, il 75% del Paese è costituito da deserto che si espande sempre più verso Sud. Pur non essendo spesso al centro dell'interesse mediatico internazionale, va ricordato che qui è ancora tollerato lo schiavismo. Ciò nonostante, il massimo organo umanitario delle Nazioni Unite (OHCHR) ha rinnovato il novero delle nazioni che ne fanno parte, includendo anche la Mauritania. Oltre tutto, di fronte alle proteste nei confronti dei risultati delle elezioni presidenziali, avvenute nel giugno del 2019, Amnesty International du costretta a sollecitare le autorità del governo mauritano per garantire il rispetto del diritto di manifestazione pacifica per ripristinare l’accesso a Internet, proprio per rendere possibile l'espressione e lo scambio di opinioni sulla situazione politica nel Paese africano. La repressione si respira ancora nell'aria dopo essersi espressa con numerosi arresti tra le fila dell’opposizione.

Gli altri video di Mondo