Scontri a Washington, anche l'estrema destra tra i manifestanti pro-Trump: tensioni con la polizia

La Corte Suprema degli Stati Uniti ha respinto l'ultimo ricorso contro l'esito delle elezioni presidenziali e così molti sostenitori di Donald Trump sono scesi in strada per protestare. Nella capitale, Washington, un migliaio di persone ha manifestato davanti alla Corte Suprema e a Freedom Plaza, a due passi dalla Casa Bianca. La polizia è dovuta intervenire con i gas lacrimogeni per dividere alcuni supporter pro-Trump, tra cui membri del gruppo di estrema destra Proud Boys, da un gruppo di contromanifestanti.

Gli altri video di Mondo