Siria, migliaia di bambini al gelo per sfuggire ai bombardamenti: ''E' in corso un'ecatombe''

Più di 800.000 siriani, per lo più donne e bambini, sono fuggiti dalle loro case durante la campagna militare siriana, appoggiata dalla Russia, lanciata a dicembre per eliminare l'opposizione nella Siria nord-occidentale. Funzionari delle Nazioni Unite affermano che nei campi profughi di Idlib, cui si riferiscono queste immagini, è in corso un'ecatombe di bambini, che muoiono perché denutriti e perché costretti a dormire al gelo, in rifugi di fortuna. Secondo Ginevra Elisabeth Byrs del World Food Program, l'esodo dovrebbe continuare, con migliaia di persone in movimento e intere città e comunità che fuggono verso la sicurezza nelle aree vicino al confine turco, ha detto ai giornalisti."Le famiglie si stanno spostando verso nord verso campi già sovraffollati vicino al confine tra Siria e Turchia. Più di 140.000 persone sono state sfollate in una sola settimana, tra il 2 e il 9 febbraio", ha detto Byrs. Le famiglie che fuggono dagli attacchi aerei cercando riparo a Idlib stanno dormendo all'aperto e bruciando fasci tossici di immondizia per cercar di scaldarsi.

Gli altri video di Mondo