Doppia preferenza di genere, la teoria di Calderoli: "Il maschio è infedele e si porta il voto di quattro signore"

"La doppia preferenza di genere danneggia il sesso femminile perché normalmente il maschio è maggiormente infedele". È la tesi sostenuta dal vice presidente leghista del Senato Roberto Calderoli, in Aula a Palazzo Madama. "Il maschio solitamente si accoppia con quattro-cinque rappresentanti del gentil sesso, cosa che la donna solitamente non fa. Il risultato è che il maschio si porta il voto di quattro-cinque signore e le signore non vengono elette", ha aggiunto, tra qualche segno di protesta che arrivava dai banchi dell'opposizione.

Gli altri video di Politica