Salvini a Castel Volturno, piazza blindata: "Tornerò a Mondragone entro una settimana"

Dopo gli scontri di Mondragone, Matteo Salvini chiude la sua due giorni in terra casertana a Castel Volturno, l'area che per prima, e da lunghissimo tempo, deve confrontarsi con la difficile convivenza tra la comunità locale e una massiccia immigrazione. In strada solo pochissime persone assistono al comizio. Lontano dalla piazza qualche contestatore. Un battibecco tra una donna che contesta il parlamentare e i suoi sostenitori. Salvini scatta selfie, sorride a mascherina abbassata e preme l'acceleratore sulla campagna elettorale. PUBBLICITÀ Sul Mes, sottolinea: "Portino in aula un voto e vediamo il Parlamento che è sovrano cosa voterà. Penso che la maggioranza sia assolutamente a favore dell'interesse nazionale. Centrodestra diviso? L'importante è il voto". Poi gli chiedono della tenuta della maggioranza: "Spero che non regga perché stanno bloccando tutto". Quindi attacca il governatore Vincenzo De Luca: "È l'unico che dice palle in Campania. Comincia ad aver paura. E sono le. 9.30 e ancora non mi ha insultato".
 
dal nostro inviato Dario Del Porto
video di Raffaele Sardo

Gli altri video di Politica