Cinema, la Roma di Muccino "Negli anni più belli"

Attraverso le vicende di una inossidabile amicizia, un viaggio di 40 anni nella recente storia italiana, ma anche un articolato percorso nella città di Roma. E’ ciò che propone il nuovo film di Gabriele Muccino “Gli anni più belli”. La lavorazione si è svolta interamente nella capitale e in particolare nel centro storico, toccando location famose: fontana di Trevi, ponte Sisto, Porta Maggiore, la stazione Termini, il portico d’Ottavia. Ma non mancano anche sequenze girate in zone poco note e sorprendenti, come quelle realizzate all’Angelicum Pontificia Università san Tommaso d’Aquino, angolo di Roma nei pressi dall’Altare della Patria, sconosciuto anche a molti romani. Ne “Gli anni più belli” la scelta delle location ha una precisa funzione: quella di mostrare il progressivo allontanamento dalle zone centrali delle fasce sociali più deboli, che, all’inizio della storia, convivevano accanto alle famiglie dei ricchi professionisti. 

Gli altri video di Spettacoli